Charlie Hebdo; Je suis moi-même

In un momento storico in cui i governanti dell’occidente stanno perdendo giorno dopo giorno il consenso popolare, consenso che confluisce nelle frange dei disillusi dalla politica, scontenti e alquanto incazzati da chi detiene il potere, così incazzati da poter diventare pericolosi, si manifesta l’orrendo crimine di un manipolo di terroristi, un’atrocità che resterà indelebilmente impressa…

Dal cyberfemminismo al postumano

“Il cyberfemminismo è anche una lotta per accrescere la consapevolezza dell’impatto provocato dalle nuove tecnologie sulla vita delle donne, e sulle insidie delle divisioni di genere della tecno cultura nella vita quotidiana. Il cyberspazio non esiste in un vuoto, ma è intimamente connesso alle numerose istituzioni del mondo reale e ai sistemi che fioriscono sulle…

I libri più attesi del 2015

Umberto Eco. Uscirà il 9 gennaio il nuovo romanzo, intitolato Numero zero. È ambientato nella Milano del 1992, racconta l’epoca di tangentopoli e gli anni precedenti: “Gladio, la P2, l’assassinio di papa Luciani, il colpo di stato di Junio Valerio Borghese, la Cia, i terroristi rossi manovrati dagli uffici affari riservati, vent’anni di stragi e di depistaggi”. L’ultimo…

Mamma Roma

Quale miglior ambientazione per questo murales se non gli ex mercati generali di Roma? Anna Magnani, Mamma Roma, la prostituta romana che vuole cambiare vita per dedicarsi al figlio Ettore, Ettore Garofalo, sublime interprete del pasoliniano ragazzo di vita. Un film struggente dall’inizio alla fine, anche quando ai protagonisti si configura la speranza di un…

L’arte di dire Buon Natale

Ormai è diventata una rarità ricevere gli auguri di Natale per posta. Ma in quello che è stato un passato recentissimo era una diffusissima consuetudine apprezzata anche molti artisti americani che realizzarono proprie versioni private destinate soprattutto ad altrettanti amici artisti. Oltre 60 di questi biglietti sono esposti fino al 4 gennaio alla Morgan Library…

Fare Outing con l’arte

“Con il vostro telefono, fotografate ritratti di persone anonime sui muri dei musei, stampateli e trasferiteli sui muri della strada. Nessuno li guarda davvero nelle loro cornici. Piccoli. Secondari. Dimenticati. Decisamente anonimi. Quasi morti. Riportiamoli in vita nel nuovo mondo. Dove ora hanno tutto il tempo per guardaci.” Si presenta così il progetto Outing nato…

Histoires d’absinthe

Il distillato maledetto per eccellenza, ricavato dall’Artemisia Absintihum, è sicuramente l’Assenzio. La pianta da cui viene estratto è, tra l’altro, la stessa da cui deriva il Vermouth e che si usa per produrre numerosi medicinali. Paradossale se si pensa a quanto male ha fatto nell’arco della storia. Però se penso all’Assenzio ho un immagine ben…

“Vangi. Opere 1994-2014”

Giuliano Vangi nasce a Barberino di Mugello, FI, ITA nel 1931. Si trasferisce a Firenze con la famiglia nel 1934, studia all’Istituto d’Arte, allievo di Bruno Innocenti, e successivamente all’Accademia di Belle Arti dove segue i corsi della Scuola Libera del Nudo. Nel 1950-’59 insegna disegno all’Istituto d’Arte di Pesaro e si dedica alla realizzazione…

Comunicazione digitale

Oggi cerco di sbloccare la vena creativa scrivendo qualcosa alla cazzo. Da mesi non scrivo, più o meno da quando ho iniziato ad avere problemi con il pc. Quando l’ho lasciato al tecnico l’ho supplicato di ripararmelo velocemente perché all’interno di quella sorta di scatola d’acciaio vi era tutta la mia vita. Anche se ciò…

Persone che lasciano il segno: Aaron Swartz (1986-2013)

Articolo originale di Lawrence Lessig pubblicato su Politico.com il 22/12/2013: Why They Mattered: Aaron Swartz (1986-2013) . Traduzione di Bernardo Parrella. A gennaio abbiamo perso Aaron Swartz, suicidatosi a 26 anni. O meglio, vista l’ampia portata e il profondo spessore del suo impegno: a gennaio tutti noi abbiamo perso Aaron Swartz. Quando aveva 14 anni,…