Conoscenza obbligatoria

di Paola Mangano C’era una volta il Partito Comunista Italiano. I suoi vertici si interfacciavano spesso con Mosca per raccattare soldi, idee e quant’altro nella roccaforte del comunismo internazionale. Non che io intenda auspicare un ritorno a certi sistemi e ideologie ma non possiamo sottrarci dall’affermare che tali azioni erano dettate da una appartenenza politica…

Manifesti e affiches del Maggio francese (1968)

14 maggio 1968: la Scuola Superiore di Belle Arti di Parigi è occupata. Al suo interno gli studenti si radunano in assemblee per riorganizzano la scuola che prende il nome di Atelier Populaire. Questo periodo è caratterizzato da una reale organizzazione, necessaria alla produzione in massa di manifesti. Le prime assemblee definiscono i nuovi orientamenti…

Architettura e monumenti: un dibattito falsato

Ribloggato da wumingfoundation in “Predappio Toxic Waste Blues. Terza e ultima puntata” Le polemiche sull’architettura e i monumenti del ventennio sono sempre più frequenti e ravvicinate. Tali “sfoghi” sono certamente sintomi della cattiva coscienza — e cattiva memoria —  nazionale, ma sono anche parte di un processo di ridefinizione post-novecentesca e post-coloniale della memoria che sta investendo…

Michael Ledeen

Se non avete la memoria corta vi dovreste ricordare dei falsi documenti nigerini usati da Dick Cheney, vicepresidente degli Stati Uniti durante l’amministrazione di George W. Bush, per giustificare la guerra contro l’Iraq. In questa faccenda sporca il nostro paese è stato ampiamente coinvolto. Nella notte tra il 29 dicembre del 2000 e l’1 gennaio…

Rivoluzionari senza rivoluzione

Ho iniziato queste ricerche allo scopo di comprendere il movimento 15-M, gli Indignati per intenderci (15-M da 15 maggio 2011 quando sono iniziate le proteste in Spagna), non pensando che mi sarei spinta così lontano. Ogni tassello conquistato apre una serie di altre ramificazione su un passato vicino e lontano che coinvolge genti e popoli…