Aldo Mazzi

"Strada di Campagna" Aldo Mazzi Olio su Tavola25,2x40,5 cm

“Strada di Campagna” Aldo Mazzi
Olio su Tavola25,2×40,5 cm

Mostra personale dell’artista livornese Aldo Mazzi

presso Relais Della Rovere, via Piemonte 10,

Colle di Val d’Elsa, Siena.

Vernissage sabato 24 Maggio 2014.

image

Di seguito la recensione dell’opera di Aldo Mazzi da me scritta e inserita nella brochure della mostra.

In un epoca claustrofobica come la nostra la spazialità dell’opera di Aldo Mazzi ci costringe ad immergerci nell’emozionante atmosfera senza tempo di seduzione della natura.

In questi paesaggi fermi ad un’epoca non definita, all’apparenza vuoti ma allo stesso tempo brulicanti di vita, si percepisce un immenso senso di libertà. Una dimensione non per così dire agognata ma soprattutto vissuta come primaria esigenza umana, mai sottovalutata e mai sopraffatta. Una partecipazione naturale a un tutto che l’uomo moderno va dimenticando distratto da molteplici inutili orpelli di una società ormai dominata da attrezzi tecnologici che paiono soffocarci in una fredda stretta metallica.

Davanti alla quiete della pittura di Aldo Mazzi veniamo invece stimolati a respirare a pieni polmoni, come se tutta l’aria malsana di questo mondo si fosse trasformata in puro ossigeno, medicina per il nostro corpo ma soprattutto per la nostra mente. E in questi ampi respiri percepiamo l’odore di quei campi, di fiori, di erbe aromatiche, di terra arsa dal sole, suggestioni percettive reali amplificate dai colori caldi e avvolgenti di quella terra meravigliosa che è la Toscana, ieri come oggi.

Nessun contrasto, ma solo totale armonia nelle forme e nel linguaggio espressivo. Armonia e senso di libertà che non può arrivarci con così grande veemenza se non, essa stessa, parte integrante dell’artista. Ci viene richiesto semplicemente di guardare, non di operare o di conoscere o di pensare e così via. L’estetizzazione consiste qui nell’utilizzare gli effetti emozionali che il colore in quanto tale reca con sé attivato nella sua più immediata ed elementare rappresentazione della natura. Una natura benevola, accogliente, una natura che si fa rifugio e che ci ospita ancor prima di giungere a quegli sparuti casali, unica testimonianza di umana presenza. E benché attirati verso essi ci viene spontaneo soffermarci in questo luogo, laddove il pittore ha deciso di collocarsi per dar vita alla sua creatività. Incapaci di distogliere lo sguardo da tanta umile seppur abbondante essenza, viviamo della sua visione, in una immaginaria partecipazione che coinvolge ogni nostro senso.

Io che ho abitato quei luoghi ritrovo la calma e la speranza che avevo per il futuro.

Dagli occhi al cuore.

Paola Mangano

1Brochure Mazzi

2Brochure Mazzi

Annunci

2 pensieri su “Aldo Mazzi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...