Gli anni passano

Appesa alla gruccia della mia flebile vita

mi riempio di inutile orgoglio

come olio nell’acqua

sempre esclusa, sempre in superficie. …

e gli anni passano….

Grandi pensieri che il mio cuore non riesce a contenere….

stretti si affollano sul rigo di una musica tutta da riscrivere. …

e gli anni passano….

Senza pudore umilio la mia vanità in questa landa tenebrosa…

protetta dalla fitta rete digitale….

come bambola di ceramica in vetrina…

come farfalla essicata in teca luminescente… ….

e gli anni passano…. per non ripassare più!!!!!

Paola

Annunci

3 pensieri su “Gli anni passano

  1. La musica si può riscrivere in ogni momento, con o senza vanità: basta che suoni dentro di sé armonica. E armonica si ripercuota sulle orecchie che vogliono ascoltarla. E vederla. E assaporarla.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...